Tacco 15: Su e giù per il Lungolido – Parte terza. La camminata marziale

0

Quest’anno alla Mostra ci sono stati più uomini in divisa che manifestanti. Il primo giorno saranno stati una trentina o poco più quelli che chiedevano di essere ascoltati per la questione Cinecittà. Colorati e pieni di effetti speciali e travestimenti e trucchi, ma la polizia in assetto da sommossa manco ci fossero i Black Bloc era numerosa.

Il giorno dopo i manifestanti non c’erano più, l’assetto da sommossa sì.

E i poliziotti e i Carabinieri sono rimasti in numero notevole al Lido, anche fuori dalle feste. Forse per evitare ubriachi molesti (ma visto che nessun party prevede l’open bar quest’anno, e visto l’aumento del costo della bumba, la vedo dura che qualcuno si sbronzi di brutto) e molestatori di ragazze microgonnate.

Per carità, alla sottoscritta piace ammirare la bellezza in qualsiasi forma: la contemplazione è esercizio estetico sublime. Però la Mostra quest’anno è un pochino esagerata in quanto a vetrina di cosce taglia “less than extrasmall”, carne fresca e spesso minorenne, abiti in serie uno uguale all’altro e tacchi 15 come i miei – ma almeno imparate a camminarci – ma omologatissimi per forma, colore, glitter e quant’altro.

La sottoscritta se ne va su e giù per il Lungolido, ben abbarbicata a supervisionare la situazione dall’alto dei suoi tacchi 15. Ma non ciondolo in cerca di visibilità, vado sempre di corsa e ho la camminata marziale. E non capisco perché, con tanta carne fresca esibita, mi devo beccare a ogni vasca il fischio, il commento il complimento scemo dell’uomo in divisa di turno. Solo di quelli in divisa. Una volta passi, ma dopo una settimana sono arrivata alla conclusione.

È la camminata marziale. Il retaggio militare che l’uomo in divisa possiede. E magari si chiede come faccio, sul tacco 15, lui che senza anfibio si sentirebbe indifeso.

L’ho capito ieri sera: pioveva, ho cambiato solo le scarpe, ne ho messe di basse, indegne di una descrizione su questa rubrica. E ho ricevuto solo sguardi distratti. Gli uomini, a volte, hanno un interruttore tipo “switch on/switch off”.

E se vi chiedete come accenderli, i miei tacchi 15 li ho comprati in Spagna, sono in pelle morbida, plateau e legno. La camminata marziale invece non l’ho comprata: per quella ci vogliono esperienza, autoironia, e una discreta dose di sicurezza in se stesse. E forse è proprio questo che la carne fresca microgonnata non ha ancora.

Federica Aliano

Share.

About Author

Comments are closed.