Biografilm a Il Cinemino di Milano

0

Dalla collaborazione tra Il Cinemino e la manifestazione bolognese arriva a Milano una selezione di film direttamente dall’ultima edizione del Biografilm festival | International celebration of lives. In questa tre giorni, dedicata alle nuove tendenze del documentario e al racconto di vite celebri, saranno proposti sei titoli introdotti da registi e ospiti. “Siamo orgogliosi di questa collaborazione – dichiara lo staff del Cinemino – una vetrina milanese di un festival che ha visto quintuplicare la propria popolarità nel giro di qualche anno. Una splendida occasione per vedere questi documentari straordinari in anteprima e per permettere al pubblico di discuterne con i nostri ospiti. Aprirci alle collaborazioni con festival nazionali e internazionali è una strada che vogliamo continuare a percorrere ”.

L’appuntamento è dal 23 al 25 ottobre nel sala di via Seneca 6!

Di seguito il programma:

MARTEDì 23 OTTOBRE ORE 19.30

Almost Nothing – CERN: Experimental City di Anna de Manincor, ZimmerFrei (Belgio, Francia, Italia / 2018 / 74’)

IL FILM SARA’ PRESENTATO DALLA REGISTA ANNA DE MANINCOR, SERENA GRAMIZZI (BO FILM), MASSIMO CAROZZI (AUTORE DEL SUOMO E MEMBRO DEL COLLETTIVO ZIMMERFREI) E LO SCRITTORE E GIORNALISTA IVAN CAROZZI.

Vi siete mai chiesti dove siano state concepite alcune fra le tecnologie più importanti per l’uomo? La risposta è semplice: in una caffetteria. In particolare in quella del CERN, l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare, una vera e propria cittadella, dove le menti più brillanti provenienti da tutto il mondo si confrontano ogni giorno per cambiare le sorti dell’umanità. Dagli aneddoti sulle scoperte più audaci – come una cosetta che si chiama World Wide Web – alla prima girl-band apparsa sul web (Les Horribles Cernettes, ça va sans dire), Almost Nothing osserva con passione e ironia una comunità scientifica al lavoro.S enza dimenticare che, in fondo, siamo “quasi niente”: puntini invisibili e lontani dispersi nell’immensità dell’universo.

 

MARTEDì 23 OTTOBRE ORE 21.30

La promessa dell’alba di Eric Barbier (Francia / 2017 / 131’)

IL FILM SARA’ PRESENTATO DA GIUSEPPE RUSSO – DIRETTORE EDITORIALE NERI POZZA E ANDREA ROMEO – DIRETTORE ARTISTICO BIOGRAFILM FESTIVAL

Dal romanzo autobiografico di culto di Romain Gary edito da Neri Pozza, un film appassionante e splendidamente ironico. La difficile infanzia in Polonia, l’adolescenza a Nizza e poi la carriera da aviatore in Africa durante la seconda guerra mondiale… Romain ha vissuto un’esistenza straordinaria. Ma all’origine del suo impulso a vivere mille vite e diventare un grande uomo c’è una donna: sua madre, Nina. Sarà proprio il folle amore di questa madre possessiva ed eccentrica a portarlo a diventare uno dei più grandi romanzieri del XX secolo e a condurre una vita piena di rocamboleschi colpi di scena, passione e misteri. Ma quell’amore materno senza freni sarà anche un fardello da cui non riuscirà mai a liberarsi.

 

MERCOLEDì 24 OTTOBRE ORE 19.30

The Cleaners di Hans Block, Moritz Riesewieck (Stati Uniti, Germania, Olanda, Italia, Brasile / 2018 / 90’)

IL FILM SARA’ INTRODOTTO DAL COLLETTIVO UNIT HACKLAB

L’esclusiva indagine sull’industria digitale che ha sconvolto il Sundance Film Festival. The Cleaners ci porta dietro le quinte delle procedure di rimozione dei contenuti di colossi come Facebook e Google. Quando postiamo qualcosa sul web, dove va a finire? È davvero un algoritmo a decidere ciò che vediamo? Tra interviste esclusive agli addetti ai lavori e vicende umanissime legate al tema della censura online – e nell’anno in cui Facebook affronta una delle sue crisi più forti in seguito allo scandalo Cambridge Analytica – The Cleaners getta uno sguardo nuovo e denso di spunti di riflessione su un tema fondamentale e quanto mai attuale della società contemporanea.

MERCOLEDì 24 OTTOBRE ORE 21.30

Summer di Kirill Serebrennikov (Francia, Russia / 2018 / 120’)

Leningrado, anni Ottanta. In barba alla censura della Russia Sovietica, Mike e la sua band hanno una passione sfrenata per il rock che arriva illegalmente dagli Stati Uniti. Un giorno d’estate, fra birre, chitarre e falò, Mike e sua moglie Natasha conoscono Viktor, musicista emergente. È un colpo di fulmine: Mike lo prende sotto la sua ala, mentre fra Viktor e Natasha nasce un delicato gioco di emozioni contrastanti. Kirill Serebrennikov ripercorre la storia di due band che hanno fatto la storia del rock russo, gli Zoopark e i Kino. Applaudito al Festival di Cannes, Summer è un film romantico che riporta l’incanto di un mondo sospeso, in cui una generazione piena di ideali si affacciava al mondo cercando, forse in modo naïf, di cambiarlo.

 

GIOVEDì 25 OTTOBRE ORE 19.30

Another Day of Life di Raúl de la Fuente, Damian Nenow (Germania, Polonia, Belgio, Spagna, Ungheria / 2018 / 85’)

IL FILM SARA’ PRESENTATO DAL GIORNALISTA MARCO VALSECCHI

“Make sure they won’t forget us.” Forse è questo l’imperativo che risuona nella mente di Ryszard Kapuściński, giornalista nonché autore del libro che dà il titolo al film. Scritto all’indomani del suo viaggio in Angola nel 1975, nel pieno della Guerra Civile, il reporter polacco vuole essere sicuro che nessuno dimentichi ciò che è successo. Raúl de la Fuente e Damian Nenow recuperano il suo messaggio e lo trasformano con grande audacia in un lungometraggio animato, accompagnato da interviste in live-action. Presentato al Festival di Cannes, Another Day of Life è più di una fiction, più di un documentario: senza mancare di coinvolgere e stupire, è il resoconto coraggioso di una storia tristemente vera.

GIOVEDì 25 OTTOBRE ORE 21.30 

Diamantino di Gabriel Abrantes, Daniel Schmidt (Francia, Brasile, Portogallo / 2018 / 92’)

IL FILM SARA’ PRESENTATO DAL GIORNALISTA GIORGIO PORRA’

La sorprendente opera prima di Gabriel Abrantes, alla regia con il veterano Daniel Schmidt, che ha conquistato la Settimana della Critica a Cannes 2018. Diamantino è un campione di calcio di fama mondiale. È un Cristiano Ronaldo, un piede d’oro, un genio del Pallone inarrestabile. Finché un brutto giorno, tutto il genio sparisce irrimediabilmente nel nulla. Attraverso le bizzarre vicende del suo protagonista, tra visioni mistiche, barboncini giganti e figure pastello superkitsch, DIAMANTINO si veste da commedia stravagante per giocare con intelligenza con i conflitti della contemporaneità: dal culto delle celebrità all’ascesa dell’estrema destra alla crisi dei rifugiati.

 

Biografilm Festival | International Celebration of Lives è un festival cinematografico che indaga le nuove tendenze del documentario e della fiction internazionali. A partire dalle opportunità narrative e produttive aperte dalla rivoluzione digitale, Biografilm festival propone una chiave di lettura della contemporaneità per rispondere alla grande questione: “Life, the Universe and Everything”. Biografilm è nato con l’idea che il racconto di vita sia un catalizzatore che attiva domande e risposte sulle questioni cruciali della contemporaneità, un’occasione di riflessione e di incontro su temi complessi di attualità.

Biografilm si propone così di diffondere opere cinematografiche di pregio, di promuovere lo scambio tra generazioni e culture diverse, di formare spettatori curiosi e consapevoli, di valorizzare i nuovi talenti, di organizzare attività di formazione e networking tra professionisti.

Share.

About Author

Avatar

Comments are closed.